Grillini e la pedofilia


Grillini, il capo dell’Arcigay, il suo presidente onorario e il suo leader di fatto, ha manifestato in passato la sua “simpatia” per la pedofilia. Una simpatia mai esplicitamente dichiarata, in realtà, se non fosse stata detta e lasciata pubblicamente in una trasmissione televisiva, da Costanzo o a Porta a Porta… Qui diceva che “i bambini spesso, maliziosamente, provocano con lo sguardo l’adulto”. Ora però non riesco a trovare né la traccia né la trascrizione di quell’intervento. E mi sa che non è un caso. Se qualcuno ricorda, o ne hatraccia o lo ha archiviato, mi segnali per cortesia gli estremi dell’intervento. Grillini comunque credo sia manifestamente simpatizzante, nei fatti se non nella dichiarazione che più non si trova, della pedofilia. Perché Grillini, come la maggior parte degli esponenti di una lotta per la rivendicazione dei diritti degli omosessuali, tutte le volte che si tocca l’argomento omosessualità tira in ballo la pedofilia; e la sua argomentazione in risposta è: “guardiamo alla pedofilia nella Chiesa, invece… “. Perchè? E perché dice “invece”?

Annunci

6 pensieri su “Grillini e la pedofilia

  1. Guareskj

    Ecco, questo mi sembra un bell’esempio non solo di tolleranza ma anche di ciò che si nasconde realmente dietro il “gayo ecumenismo” di Arcigay e compari sostenitori. Eh, caro anonimo…

    Mi piace

    Rispondi
  2. Stefano

    Io ricordo benissimo una puntata del Maurizio Costanzo Show della metà degli anni ’90, in cui un personaggio, famoso leader dei diritti omosessuali, rivendicava “il DIRITTO dei bambini ad avere la loro sessualità tra di loro e CON GLI ADULTI”. Preciso che NON si trattava di Aldo Busi, che nel 1996, nella stessa sede, affermò che la pedofilia non era poi un reato. Il personaggio di cui sopra, che provocò un putiferio sui giornali (Internet era ancora in fasce), vista la reazione popolare, si affrettò a proclamare di “essere stato frainteso”. A me è sempre sembrato di ricordare fosse Grillini, ma posso sbagliarmi. Infatti molti altri ricordano Vendola. L’idea che i bambini vadano educati alla libera sessualità, anche omosessuale, rompendo la rigidità della classificazione maschio-femmina, era in effetti uno dei cavalli di battaglia del celebrato Mario Mieli, padre storico ed ideologo degli omosessuali marxisti: “Noi checche rivoluzionarie sappiamo vedere nel bambino non tanto l’Edipo, o il futuro Edipo, bensì l’essere umano potenzialmente libero. Noi, sì, possiamo amare i bambini. Possiamo desiderarli eroticamente rispondendo alla loro voglia di Eros, possiamo cogliere a viso e a braccia aperte la sensualità inebriante che profondono, possiamo fare l’amore con loro. Per questo la pederastia è tanto duramente condannata: essa rivolge messaggi amorosi al bambino che la società invece, tramite la famiglia, traumatizza, edu-castra, nega, calando sul suo erotismo la griglia edipica”. Se trovo qualche notizia, te lo farò sapere.

    Mi piace

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...